Informazioni turistiche, suggerimenti e consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze sulle località delle Costa Veneziana.

Ponte dell’Epifania a Venezia

visite guidate a venezia

La festa dell’Epifania è una festività religiosa che ricade il 6 gennaio. Nel nostro calendario coincide quasi sempre con il termine delle vacanza natalizie, la ripresa delle scuole e degli impegni lavorativi.
Il ponte dell’Epifania diventa quindi l’ultimo scorcio di vacanza per tutti coloro che non sono ancora riusciti ad approfittare del periodo festivo. Per un viaggio, oltre alle classiche destinazioni invernali, la nuova moda turistica è volta alla visita delle città d’arte.
Trascorrere quindi la festa della Befana a Venezia è un’ottima soluzione per una vacanza non banale, originale e interessante. Le possibilità di soggiorno nella città lagunare e nell’entroterra limitrofo sono molte.
Partiamo dagli hotel fino alle pensioni a Venezia e oltre; in questa sezione vorremmo però presentarvi una tipologia diversa di soggiorno: la vacanza in agriturismo.
Gli agriturismi distribuiti nel terrirorio sono un ottimo alloggio per famiglie con bambini, coppie e mini comitive di amici. La possibilità è quella di pernottare ma anche di pranzare e cenare nell’agriturismo.

Le prenotazioni per il “ponte della befana” sono già aperte e continueranno fino all’esaurimento degli ultimi last minute. Da sottolineare la possibilità con questo tipo di offerte speciali di riuscire a coniugare gli ambienti cordiale ed accoglienti con la buona cucina veneta.
Gli agriturismi propongono quasi totalmente piatti tipici della cucina locale, una specialità per gli intenditori. Il tutto basato su prodotti genuini e locali, per non tradire in nessun modo la ricetta originale.

La “Serenissima” in questo periodo è splendente (grazie a tutti gli addobbi natalizi) e si respirano ancora nell’aria i festeggiamenti per il capodanno.
Gli amanti della buona musica si daranno invece appuntamento per il classico concerto di epifania che di volta in volta si svolge nelle principali basiliche della città, momenti d’arte e musica imperdibili per gli amanti del genere.
Mentre nelle località dell’entroterra veneziano è possibile assistere al “pan e vin“, una manifestazione culturale della tradizione veneta durante la quale viene bruciato un grosso ammasso di sterpaglie, rami secchi, paglia e quant’altro possa essere inutile e destinato ad essere bruciato.
Pan e Vin in provincia di Venezia
Sulla sommità di questo ammasso, alto anche 8-10 metri, viene posto un fantoccio dalle sembianze di una vecchia signora (detta in gergo “a vecia“), nella quale si raffigurano tutte le sventure e sfortune dell’anno passato, che bruceranno nel rogo.
La situazione si accompagna sempre alla degustazione di assaggi di piatti tipici locali, buon vino (anche caldo), e tanta allegria.

3 commenti

  • Ah come si mangia bene a Venezia! poi il vin brulè che buono!!

  • Troppo divertente la befana in gondola! La mia vacanza qui è stata proprio bella, mangiato troppe cose buone per fortuna che poi ho camminato molto per visitare la città così ho potuto smaltire un pò!

  • L’epifania a Venezia è molto divertente, poi la sera siamo andati a vedere un pan e vin la gente è molto simpatica e ospitale, poi ti offrono sempre da mangiare e bere!!

Lascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published.




Top
Costa Veneziana