Informazioni turistiche, suggerimenti e consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze sulle località delle Costa Veneziana.

Muoversi tra le calli e i campielli

Campiello Venezia

Circondata dalla laguna, attraversata da corsi d’acqua, ricca di monumenti e di storia, nessuna auto, bici, motorino, solo tanta gente che si muove a piedi e con i mezzi pubblici… questa è una semplice ma significativa fotografia di Venezia, città dalla morfologia alquanto insolita, come poche al mondo, dove tutto è particolare, speciale.Calle Venezia
In questa città dall’importanza mondiale, visitata da milioni di turisti, lavoratori e studenti ogni anno, diviene fondamentale potersi muovere e spostare agevolmente, e questo compito viene svolto ottimamente dalla rete dei trasporti pubblici veneziana, senza i quali la mobilità sarebbe possibile solo a piedi, attraversando calli e ponti, campielli e piazze, dato che non è possibile utilizzare i comuni mezzi di trasporto.

L’ente pubblico a capo dei trasporti a Venezia è ACTV, con base strategica a Piazzale Roma, che gestisce i vaporetti, i collegamenti autobus da e verso Venezia, pilastri della mobilità cittadina. Le ferrovie dello Stato completano l’opera pubblica garantendo i collegamenti in treno, lungo la ferrovia, dalla stazione ferroviaria di S. Lucia e Ve- Mestre, importante snodo nazionale.

i trasporti d'acqua di venezia

I trasporti pubblici garantiscono da soli la totale copertura territoriale, con una buona efficienza in termini di numero di corse ed orari. Tuttavia a oltre della rete pubblica vi sono molti servizi privati complementari, che soddisfano in modo rapido e tempestivo ogni esigenza di spostamento; esempio simbolo sono i taxi d’acqua, motoscafi veloci usati principalmente per il servizio di transfer con i terminal l’aeroporto internazionale Marco Polo (Alilaguna), oppure per il trasporto passeggeri lungo i corsi d’acqua interni.

 

Il servizio battelli invece collega Venezia con le altre città limitrofe che si affacciano sull’Adriatico, come Jesolo, Bibione e Lignano, Caorle a livello turistico, Punta Sabbioni e le isole a livello commerciale/lavorativo.

Ricordiamo ai residenti nella regione Veneto, abitudinari o meno degli spostamenti a Venezia, che è possibile richiedere gratuitamente la Carta Venezia, con la quale è possibile usufruire di tutti i trasporti urbani con notevoli sconti sulla tariffa ordinaria.

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

Top
Costa Veneziana